Storia, cultura e natura a Orbetello

Immersa nel mare, Orbetello è una splendida cittadina toscana circondata da due lagune, la Laguna di Levante e quella di Ponente, a loro volta costeggiate da due lembi di terra, rispettivamente il Tombolo della Feniglia e il Tombolo
della Giannella. E’ qusta particolare conformazione che, se vista dall’alto, fa sembrare Orbetello un grande pesce che galleggia sulla laguna o una nave arenata.

Piccola ma rica di affascinanti attrattive, Orbetello è sorta nel VII secolo e tutt’oggi custodisce le testimonianze delle passate dominazioni etrusche, longobarde, romane e bizantine, dei Borboni e della Francia Napoleonica. Tra il 1507 e il 1707 la cittadina toscana fu eletta capitale dei Reali Presidi e sono tante le opere architettoniche che raccontano di quest’intenso e proficuo periodi, così come numerosi sono i segni dei non pochi presidi militari (quali le torri di avvistamento) allora istallati ad Orbetello.

Il meraviglioso centro storico è circondato dalle mura etrusche, che custodiscono preziosi gioielli, quali la Cattedrale di Santa Maria Assunta, Piazza della Repubblica e Piazza del Duomo. Assolutamente da visitare anche l’antica Caserma Umberto I, dove è installato il Frontone di Talamone, ovvero la parte superiore frontale dell’antico tempio.

Splendidi anche i paesaggi che Orbetello offre ai suoi visitatori: le oasi di Burano e di Orbetello, la Riserva Forestale del Tombolo della Feniglia e i resti della città di Cosa. Inoltre, un gran numero di interessanti specie vegetali e animali, alcune in via di estinzione (come il fenicottero rosa) abita le acque che lambiscono la graziosa Orbetello.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *