Santa Maria di Leuca

Al di là delle giuste precisazioni geografiche si possono fare quando si parla di Santa Maria di Leuca, è giusto affermare che nell’immaginario collettivo questa splendida località del Salento rappresenta l’estrema punta del Tacco d’Italia, il punto dove si incontrano e scontrano i due mari che bagnano il Salento, l’Adriatico e lo Ionio.

Dal punto di vista amministrativo Santa Maria di Leuca e la sua Marina sono due frazioni del comune di Castrignano del Capo. I poco più di 1.000 abitanti, si moltiplicano durante i mesi estivi quando la località viene presa d’assalto. I motivi del successo turistico di S.M. di Leuca sono tantissimi e, naturalmente, sono legati alla sua bellezza.

Questa località infatti presenta numerose attrazioni che ne fanno uno dei poli del turismo principali dell’intera Regione Puglia. Una di queste è rappresentata dalle ville. Durante il XIX secolo qui venivano a trascorrere le proprie vacanze i ricchi ed i nobili pugliesi che fecero costruire una serie di abitazioni: splendide strutture architettoniche dai colori accesi ed intensi come il rosso di Villa Mellaqua o l’azzurro di Villa Episcopo. Oggi alcune di esse vengono date in affitto, insieme alle case vacanze Santa Maria di Leuca, nei mesi estivi.

L’attrazione principale resta sempre il mare: limpido e cristallino, si presta benissimo agli amanti di immersioni e snorkeling. Piccole spiagge e calette tra le rocce sono i teatri naturali di chi vuole tuffarsi in queste acque meravigliose e ne aumentano il fascino.

La costa di Leuca è caratterizzata anche da una serie di grotte marine, alcune delle quali ricoprono una notevole importanza storico ed archeologica come nel caso della Grotta del Diavolo, quella del Bambino e quella del Gigante. Al loro interno furono rinvenuti resti di animali, di manufatti ed altri oggetti grazie ai quali si risalì al periodo preistorico in cui furono abitate. Anche dal punto di vista paesaggistico le grotte sono splendide: lunghe caverne con piccoli laghetti di acqua dolce mista a salata. Un vero incanto.

Altra caratteristica del paesaggio di Santa Maria di Leuca sono le chiese. Assolutamente da non perdere è la Basilica “Santa Maria De Finibus Terrae” di fronte alla quale si eleva una colonna corinzia ed alle spalle della quale di erge il Faro di Leuca, uno dei più importanti d’Italia con la sua altezza di 48,60 metri e la sua collocazione a poco più di 100 metri sul livello del mare.

Santa Maria di Leuca è una delle città più affascinanti non solo del Salento ma dell’intero Meridione d’Italia.

Lascia un commento