L’Isola di Capraia, il piccolo paradiso

Un piccolo paradiso inserito all’interno del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano, un luogo che si fa esplorare, che è fiero di mostrare il suo mare cristallino, orgoglioso della sua natura incontaminata e selvaggia, orgoglioso dei suoi endemismi animali e vegetali che hanno deciso di nascere e vivere in questo piccolo paradiso. Chi decide di trascorrere una vacanza nell’Isola di Capraia decide di trascorrere un periodo in un luogo destinato a restare nel cuore. Una vacanza perfetta tutto l’anno non solo d’estate, e facile da organizzare, sempre in qualsiasi momento e stagione.

La vacanza ideale per chi ama il contatto con la natura, per chi cerca un luogo tranquillo e meraviglioso e per chi vuole cimetarsi in escursioni, immersioni e trekking. Tanti i sentieri che si possono percorrere e che danno la possibilità di visitare luoghi come il Laghetto, la Torre dello Zenobito, il Semaforo, la Colonia Penale. E poi le escursioni via mare che permettono di contemplare le acque limpidissime e vivere il mare di Capraia e di vedere, se si è fortunati, branchi di delfini e balenotteri visto che Capraia si trova nel crentro del “santuario dei cetacei”.

L’interno dell’isola ha una conformità tale che si presta perfettamente a praticare trekking a tutti i livelli. E camminando si possono respirare i profumi dell’isola e godere dei suoi suggestivi panorami magari incontrando qua e la mufloni, uccelli di ogni specie, conigli,

Ovviamente non manca il centro abitato, delizioso, curato, con i suoi vicoli, con il suo porto. Ottima la ricettività turistica, ottima la cucina con i suoi piatti e prodotti tipici caratteristici.

Dal famosissimo Miele di Capraia che ha vinto nel 1999 il premio come miglior miele d’Italia millefiori ai frutti che regalano distillati eccellenti come il liquore di mirto, il nocino, il limoncino. E poi le squisite marmellate, i formaggi caprini, e il vino eccellente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *