Bard: la storia raccontata da un borgo

BardSe questa terra potesse parlare ne avrebbe di vicende raccontare…ma spesso e volentieri si può parlare anche senza l’uso della parola perchè le testimonianze restano e perchè nell’aria c’è ancora un qualcosa che rimane e che non svanisce mai…

E’ il caso di Bard, nella bella Val d’Aosta. Un luogo che fu teatro di tante, tantissime vicende che hanno segnato la nostra storia ora “riassunta” attraverso le tantissime testimoniante (documentarie, archittetoniche, letterarie).

Per meglio godersi questa terra, luogo perfetto per chi cerca una vacanza all’insegna di aria pura, natura, storia e cultura, è bene capire l’importante ruolo che assunse a suo tempo, forse per la posizione strategica che ha: sopra uno sperone roccioso.

La valle è dominata da un Forte la cui costruzione è terminata nel 1838 da qui parte Il borgo medievale con la sua antica fontana che ne delinea il centro. Nel borgo si snodano i vicoli con i pavimenti a lastre e con i tetti coperti di lose.

Ciò che colpisce positivamente il visitatore è che nel Borgo Medioevale di Bard ogni edificio di pregio o di interesse culturale ha apposta al suo esterno una targa con i cenni storici.

BardIl borgo custodisce ben 25 case che sono dichiarate monumenti storici, Tra queste citiamo Casa Nicole costruita nel XV secolo. Suggestiva la vista dei segni sui muri dei proiettili sparati nel 1800 dai difensori del Forte contro l’esercito di Napoleone.
Casa Challant risalente al XV secolo che esibisce sulla facciata belle finestre in pietra lavorata e resti di antichi affreschi.

Oltre le case diventute monumenti storici a Bard si può visitare la Chiesa Parrochiale con il suo campanile del XIV secolo in stile romanico. La Chiesa, secondo alcune testimonianze storiche, sembra risalire al 1176. Al suo interno si può vedere un frammento di affresco, da attribuire ad una decorazione realizzata a metà del XVI secolo.

Curioso da visitare l’Ecomuseo della castagna sito in un meraviglioso castagneto.

Come ogni borgo che si rispetti, anche Bard vanta una tradizione culinaria eccellente e a questa si accompangna un prodotto vinicolo davvero sublime: il vino dei rocchi di Bard, un rosso già famoso nel passato remoto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *